Fiat, via libera alla scissione

Fiat, via libera alla scissione

Fiat, via libera alla scissione

TORINO - Via libera a maggioranza dall'assemblea della Fiat alla scissione del gruppo in due diverse società: da una parte ci sarà Fiat con il core business dell'auto (Fiat Group Automobiles, Ferrari, Maserati, Magneti Marelli, Teksid, Comau più la parte di Fiat Power Train che riguarda l'auto); dall'altra la nuova Fiat Industrial con Cnh e Iveco (macchine agricole e industriali) più la parte di Power Train che si occupa dei veicoli industriali e marini.

 

"È un'assemblea storica - ha sottolineato il presidente John Elkann -. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno lavorato perché tutto questo fosse possibile". "Le nostre aziende potranno muoversi a una velocità notevolmente più rapida di quanto non abbiano mai fatto", ha affermato l'ad, Sergio Marchionne.

 

Fiat "grazie a quello che è stato fatto in questi anni, grazie agli sviluppi tecnologici che ha raggiunto e grazie all'accordo con Chrysler, non ha più bisogno di stampelle e può essere lei stessa artefice del proprio destino". "Questo ci permetterà anche di sanare le inefficienze operative legate all'attuale basso utilizzo degli impianti in Italia", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -