Finanziaria, sì a fiducia. Tremonti: ''Buoni rapporti con Fini''

Finanziaria, sì a fiducia. Tremonti: ''Buoni rapporti con Fini''

Finanziaria, sì a fiducia. Tremonti: ''Buoni rapporti con Fini''

ROMA - Via libera della Camera la fiducia sulla Finanziaria con 307 sì e 271 no. Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, aveva insistito sulla necessità di varare la legge di bilancio così come era stata predisposta dall'esecutivo e senza alcuna modifica in sede parlamentare, creando malumori nell'opposizione e spingendo il presidente della Camera, Gianfranco Fini, a definire "deprecabile" il continuo ricorso dello strumento previsto della legge.

 

"Con Fini i rapporti sono sempre stati molto buoni, non sono queste le cose che causano divisioni. Assolutamente", ha garantito Tremonti. Il ministro, parlando a margine della seduta a Montecitorio, ha poi assicurato che scudo fiscale "fa bene all'economia italiana" ed è "difficile trovare un precedente".

 

Per il ministro, lo scudo "potenzia la piazza finanziaria e servirà per tenere aperte le aziende. È una grande manovra"."Sicuramente - ha aggiunto - avrà un impatto positivo: se sono confermati i dati quello che è importante non è il gettito quanto il potenziamento dell'economia italiana". Tremonti ha parlato di "cinque punti di Pil o più rientrati in tre mesi".

 

BOSSI - Le tensioni nella maggioranza "spero che si risolvano", ha affermato il leader della Lega, Umberto Bossi, in merito alla presa di posizione di Gianfranco Fini contro la decisione del governo di porre la questione di fiducia sulla manovra finanziaria. "Io sto con la maggioranza, sto con Tremonti. Se mettono la fiducia - ha rimarcato il ministro delle Riforme- e' perche' ci sono dei dubbi che succedano pasticci". Comunque, ha assicurato Bossi, "sono cose che si superano".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -