Fitch, allarme Italia: possibile riduzione del rating

Proseguono le tensioni sul "titolo-Italia" nei mercati finanziari. A lanciare una nuova tegola sul nostro Paese è ancora una volta una delle famigerate agenzie di rating, la Fitch

Proseguono le tensioni sul "titolo-Italia" nei mercati finanziari. A lanciare una nuova tegola sul nostro Paese è ancora una volta una delle famigerate agenzie di rating, la Fitch, che mentre prevede di non tagliare la tripla A alla Francia, non esclude che l'indice di Spagna e Italia possa essere ulteriormente ridotto di uno o due scalini.

"Sulla base di alcuni trend economici e fiscali in Francia... non ci dovremmo aspettare un taglio del rating francese quest'anno", sono state le parole utilizzate da Ed Parker, numero uno di Fitch, in una intervista rilasciata all'agenzia di stampa specializzata in informazione finanziaria, Reuters.

Nel frattempo in borsa a Milano tornano gli acquisti. Occhi puntati su Unicredit, che dopo il tonfo dei giorni scorsi oggi vola a +7%. Lo spread rimane alto, ma in calo, al di sotto dei 525 punti. Il tasso di rendimento dei Btp decennali, invece, arriva ancora una volta a toccare la soglia di attenzione del 7%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -