Frena l'economia mondiale: sarà l'anno peggiore degli ultimi 60 anni

Frena l'economia mondiale: sarà l'anno peggiore degli ultimi 60 anni

Frena l'economia mondiale: sarà l'anno peggiore degli ultimi 60 anni

Brusca frenata per l'economia mondiale. La crescita economica mondiale si fermera' quest'anno al +0,5%. E' la stima diffusa dal Fondo Monetario internazionale in un aggiornamento del World Economic Outlook, nel quale si precisa che nel 2010 l'espansione economica globale risultera' pari al +3%. Si tratta delle stime più basse mai viste finora negli ultimi 60 anni, in sostanza dalla fine della Seconda guerra mondiale ad oggi. L'effetto della crisi si fa sentire sempre di più.

 

Il Fondo Monetario Internazionale, nell'aggiornamento del Global Financial Stability Report, aggiorna la sua stima dei costi potenziali della crisi economica: salgono a 2.200 miliardi di dollari, rispetto ai 1.400 previsti in ottobre. La recessione si protrarra' in Italia per tutto il 2009 e il 2010. Secondo le stime diffuse dal Fmi, il pil calera' nel 2009 del 2,1% e dello 0,1% 2010.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il Fondo monetario, il il Pil statunitense scenderà dell'1,6% quest'anno per poi guadagnare l'1,6% il prossimo, quello Europeo scenderà del 2% nel 2009 e risalirà dello 0,2% nel 2010, la Germania perderà il 2,5% prima di recuperare lo 0,1%, la Francia diminuirà il Pil dell'1,9% e poi avanzare dello 0,7%. Due anni di calo per la Spagna: -1,7% e -0,1%. La Gran Bretagna sarà il peggiore tra i Paesi del G7 quest'anno con -2,8% seguito da un +0,2% nel 2010. Crisi più lieve in Canada: -1,2% quest'anno e +1,6% il prossimo. Per il Giappone -2,6% e +0,6%. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -