Frena la crescita italiana: solo +0,3%

Frena la crescita italiana: solo +0,3%

Frena la crescita italiana: solo +0,3%

ROMA - Frena la crescita italiana. L'Istat ha evidenziato che il pil italiano nel secondo trimestre 2011 ha fatto poco meglio meglio della media dell'Eurozona su base congiunturale (+0,3% contro +0,2%) mentre la crescita annua risulta nettamente più lenta (+0,8% contro +1,6%). Il prodotto interno lordo è aumentato in termini congiunturali dello 0,2% negli Stati Uniti e nel Regno Unito, dello 0,1% in Germania ed è rimasto stazionario in Francia.

 

In Giappone il pil è diminuito in termini congiunturali dello 0,3%. In termini tendenziali, il pil è aumentato del 2,8% in Germania, dell'1,6% in Francia, dell'1,5% negli Stati Uniti e dello 0,7% nel Regno Unito; in Giappone ha subito una flessione dello 0,9%. In Italia la crescita del pil acquista per il 2011, cioè quella annuale che si otterrebbe in presenza di una variazione congiunturale nulla nei restanti trimestri dell'anno, è pari allo 0,7%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -