Giappone, effetto terremoto: nelle stime taglio del Pil dell'1%

Giappone, effetto terremoto: nelle stime taglio del Pil dell'1%

TOKYO - La Bank of Japan , come conseguenza dei danni legati al terremoto e allo tsunami dell'11 marzo, ha tagliato le stime sulla crescita del Giappone nell'anno 2011/12, ipotizzando un Pil in rialzo dello 0,6%, contro l'iniziale 1,6%. "Il risultato di questa catastrofe è che l'economia sarà inevitabilmente costretta a fare fronte a venti contrari", ha reso noto la Bank of Japan nella sua relazione semestrale sull'economia giapponese.

Dall'autunno 2011 la Boj ha anticipato che la ricostruzione sosterrà "la ripresa economica a un ritmo più veloce". Nel piano di previsioni economiche biennali, la BoJ ha ipotizzato un rimbalzo del 2,9% nel 2012 (dal precedente +2%) in scia alla spinta della ricostruzione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -