Giovedì drammatico per le borse, Milano perde oltre il 5%

Giovedì drammatico per le borse, Milano perde oltre il 5%

Giovedì drammatico per le borse, Milano perde oltre il 5%

Giovedì drammatico per le borse europee. Piazza Affari è precipitata del 5,16% (il peggior calo dal maggio del 2010) tra i ribassi-choc dei suoi titoli guida, portando così al 20% la perdita da inizio anno. Malissimo anche gli altri indici europei: Londra ha segnato -3,43%, Francoforte -3,14% e Parigi -4%. La giornata è stata condizionata da un giallointorno alle 17 quando un non ancora precisato problema tecnico ha colpito gli indici di mezza Europa.

 

La rilevazione delle perdite di Milano è stata diffusa solo intorno alle 19. La Commissione di Vigilanza sulla Borsa ha avviato gli accertamenti per capire cosa ha portato alla sospensione degli indici in Piazza Affari. Le Borse del circuito Nyse EuroNext - Parigi Amsterdam Lisbona e Bruxelles - colpite dal black-out per circa un'ora, dalle 16.28 alle 17.21, hanno subito la sospensione delle contrattazioni per poi chiudere tutte in pesante arretramento. Questo giovedì è costato 170 miliardi di euro ai mercati azionari.

 

Nel frattempo il presidente della Banca centrale europea Jean-Claude Trichet ha evidenziato che "anche per l'Italia, come gli altri Paesi dell'area euro, le riforme strutturali sono necessarie, e in particolare occorre anticipare i tempi del risanamento fiscale". Quando ''si osserva il tasso di crescita dell'Italia nel tempo, si capisce che non corrisponde in nessun modo al potenziale di medio-lungo termine'' e questo in un Paese ''dove le risorse umane sono cosi' buone, lo spirito imprenditoriale così chiaro a livello di Pmi e dove si capisce subito che l'economia italiana è frenata da ostacoli strutturali''.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mettere rimedio a tutto questo ''è urgente per tutti, e anche per l'Italia, naturalmente''. Il presidente della Bce, nel corso del suo intervento ha sottolineato che, per quanto riguarda l'Europa, "l'incertezza è particolarmente alta" e la crescita economica dell'area euro è in "decelerazione". I rischi, secondo Trichet, potrebbero anche aumentare per le tensioni sui mercati. Per questo, la Banca centrale europea ha deciso di immettere nuove liquidità di emergenza nel sistema.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -