Grecia, approvato piano antideficit per 4,8 miliardi

Grecia, approvato piano antideficit per 4,8 miliardi

Il governo greco ha approvato un nuovo piano di austerità da 4,8 miliardi di euro, pari al 2% del Pil, per ridurre l'enorme deficit ed ottenere l'aiuto dei Paesi dell'Unione Europea. Durante il consiglio dei ministri che ha deciso le misure il premier Giorgio Papandreou ha affermato che il governo "ha fatto quello che doveva fare. Adesso tocca all'Europa".  Il piano prevede tra l'altro un taglio agli stipendi pubblici del 30% e della quattordicesima del 60%.

 

Congelate le pensioni, incrementata l'Iva dal 19 al 21% e aumentate le imposte su benzina, alcol e sigarette. Il sindacato dei dipendenti pubblici Adedy ha già annunciato uno sciopero nazionale per il 16 marzo. I pensionati hanno protestato davanti alla residenza del premier contro il piano, mentre è al secondo giorno lo sciopero dei tassisti. Proteste sono attuate anche dai portuali e giovedì dagli insegnanti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -