Guerra del Gas, l'Ucraina cerca proseliti in Europa

Guerra del Gas, l'Ucraina cerca proseliti in Europa

Guerra del Gas, l'Ucraina cerca proseliti in Europa

Da questione economica diventa, come sempre accade, una questione politica la crisi del gas tra Russia e Ucraina. Dopo il fallito accordo tra Mosca e Kiev nell'ultimo giorno del 2008, l'Ucraina tenta di dare spessore alle proprie richieste andando alla ricerca del sostegno tra i capi di stato e di governo in Europa. Operazione non facile vista l'importanza che il premier russo Vladimir Putin ha sullo scacchiere internazionale.

 

La decisione di spedire una delegazione di diplomatici russi, capeggiata dal ministero dell'energia Yuriy Prodan, in tutte le principali capitali europee, è stata assunta dal governo ucraino e annunciata dal ministro degli esteri Vasil Kyrylych.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare l'Ucraina intende reagire alla sospensione della fornitura di gas deciso dalla Russa verso Kiev all'indomani del fallito accordo. Una mossa che tiene con il fiato sospeso tutta Europa, visto che l'80 per cento del gas russo verso i paesi Ue vi giunge proprio grazie al gasdotto che attraversa l'Ucraina. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -