I timori di Napolitano: "Servono scelte immediate"

I timori di Napolitano: "Servono scelte immediate"

I timori di Napolitano: "Servono scelte immediate"

"E' insorta in Europa e non solo una grave crisi di fiducia nei confronti del nostro paese". E' quanto ha affermato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, parlando al Quirinale in occasione della giornata dello spettacolo. Il capo dello Stato ha esortato l'Italia a "dare un apporto maggiore che non negli ultimi tempi al necessario rinnovamento e balzo in avanti nel sistema di integrazione europea e insieme, però, riguadagnare credibilità e fiducia come paese".

 

L'Italia, ha rimarcato l'inquilino del Colle, è ''parte integrante e incancellabile'' dell'Europa e della sua civiltà, anche per il futuro. ''Dobbiamo tuttavia bene capire - ha sottolineato - che l'Unione Europea sta vivendo il suo momento più critico in un mondo radicalmente cambiato e a noi, Italia, tocca dare un apporto maggiore che non negli ultimi tempi al necessario rinnovamento dell'Europa''.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo c'è timore alla Bce, dove si teme che lo spread fra Btp e Bund a 10 anni possa superare quota 600 punti, avvicinando i rendimenti dei Titoli di Stato italiani alla soglia dell'8%. ''Dobbiamo riguadagnare credibilita' e fiducia come paese, così da uscire innanzitutto da una stretta molto pericolosa sui titoli del nostro debito pubblico nei mercati finanziari e sulle condizioni dei nostri istituti di credito con prevedibili ricadute sull'attività economica e sull'occupazione'', ha detto Napolitano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -