Il G20: si interverrà sul fondo salva-Stati

Il G20: si interverrà sul fondo salva-Stati

Il G20: si interverrà sul fondo salva-Stati

I ministri delle finanze del G20 hanno deciso di supportare gli aumenti di capitale delle banche più fragili ed entro metà ottobre è atteso un nuovo intervento da parte dei Paesi dell'Eurozona. Si tratta di una "risposta forte e coordinata per affrontare le nuove sfide dell'economia mondiale", necessaria "per preservare la stabilità del sistema bancaria e dei mercati finanziari". Il premier britannico Davide Cameron ha ribadito la necessità di trovare soluzione per l'indebitamento della Zona Euro.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa non è una recessione ciclica tradizionale, ma una crisi del debito", ha sottolineato Cameron davanti al Parlamento canadese a Ottawa. "Le entrate economiche abituali non sono utilizzabili", ha aggiunto. . Il G20 ha garantito di impegnarsi per "piano d'azione comune, ambizioso, in cui ognuno farà la sua parte a sostegno della crescita" e all'attuazione di piani di "risanamento credibili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -