Import-Export: mai così negativo in 12 anni

Import-Export: mai così negativo in 12 anni

ROMA - Per la prima volta dal 1992, il saldo commerciale italiano chiude in territorio negativo. Lo scorso anno infatti, il saldo commerciale e' risultato pari a -393 milioni contro un avanzo di 1.618 milioni di euro del 2003. Lo rende noto l' Istat.

Nel 2004 le esportazioni sono cresciute del 5,7%, mentre le importazioni hanno segnato un +7%. L' export registra - segnala l' Istat precisando che si tratta di dati provvisori - un andamento positivo generalizzato, salvo che per i beni di consumo non durevoli, che hanno chiuso l' anno con una variazione negativa dell' 1,1%: i beni strumentali ed i prodotti intermedi hanno registrato incrementi abbastanza accentuati e pari al +7,6% ed al +9,8%, mentre le esportazioni di energia hanno segnato un balzo in avanti del 16,8%. Sul fronte delle importazioni, una crescita a due cifre si e' avuta per i beni di consumo durevoli (+10%) e l' energia (+11,5%), anche se chiudono in terreno positivo anche i prodotti intermedi (+9%).

Nel solo mese di dicembre le esportazioni italiane verso il mondo sono aumentate dell' 11,8% e le importazioni del 12,4%: il saldo commerciale e' risultato cosi' negativo per 713 milioni di euro a fronte di un deficit di 525 milioni di euro registrato nello stesso mese del 2003. In dicembre ''si osserva per ciascun flusso un andamento tendenziale positivo in ogni raggruppamenti principale per tipologia di beni - spiega l' Istat - alle esportazioni gli incrementi piu' elevati si sono avuti per i prodotti intermedi (+19,6%) e per l' energia (+10,9%). Anche per le importazioni i maggiori incrementi si registrano per i prodotti intermedi (+22,6%) e per l' energia (+16,7%). L' export e' cresciuto in ogni settore di attivita' economica nel dicembre 2004, ad eccezione di prodotti dell' agricoltura e della pesca (-11,4%) e dei mobili (-0,7%). Sul fronte delle importazioni, infine, i maggiori aumenti hanno riguardato i metalli e i prodotti in metallo (+45,3%) ed i prodotti petroliferi raffinati (+34,3%).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -