''Intervento in due tempi'' per salvare la Grecia

''Intervento in due tempi'' per salvare la Grecia

''Intervento in due tempi'' per salvare la Grecia

Un intervento in due tempi per il salvataggio della Grecia. Lo ha affermato il commissario Ue Olli Rehn, spiegando che domenica prossima occorrerà dare il via libera alla tranche da 12 miliardi. L'11 luglio invece occorrerà "decidere sulla partecipazione dei privati". Rehn ha poi invitato i 27 "per superare le attuali divisioni". Il commissario ha ribadito l'appello alla responsabilità politica sia da parte dei partiti greci che dei più alti responsabili economici europei.

 

Rehn si è detto fiducioso "che domenica prossima l'Eurogruppo sarà in grado di decidere sulla quinta trance del prestito alla Grecia, che avverrà ai primi di luglio. Confido che saremo in grado di concludere anche la revisione d'accordo con il Fmi. Nello stesso contesto l'Eurogruppo domenica e lunedì discuterà i contenuti e le condizioni di un nuovo programma per la Grecia e la natura del coinvolgimento del settore privato".

 

Secondo Rehn questo doppio approccio consentirà alla Grecia di evitare un default e aprirà la strada ad una strategia di medio termine.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -