Istat, a marzo retribuzioni +2,8% su anno

Istat, a marzo retribuzioni +2,8% su anno

Nel mese di marzo 2008 l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie hanno registrato rispetto al mese precedente un incremento del 2,8% rispetto a marzo 2007. E' quanto rileva l'Istat che ha segnalato anche un aumento nel periodo gennaio-marzo 2008, rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente, del 2,6%. A livello settoriale gli incrementi più elevati si osservano per assicurazioni (+7,7%), ministeri (+6,2%) e pubblici esercizi e alberghi (+5,7%).


Seguono militari-difesa (+5,5%), scuola (+5,3%), forze dell'ordine ( +4,9%) e credito (+4,7%). Gli aumenti minori si osservano nelle branche: commercio (+1%), tessili, abbigliamento e lavorazioni pelli (+1,1%) e gomma e plastiche (+1,2%). Variazione nulla per quanto concerne il settore dell’ agricoltura, regioni e autonomie locali e servizio sanitario nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Industria, prezzi produzione +6,3% anno e +0,8% mese. A marzo i prezzi alla produzione dei prodotti industriali venduti sul mercato interno hanno registrato un aumento dello 0,8% rispetto al mese precedente ed un aumento del 6,3% rispetto al mese di marzo 2007. Lo rileva l'Istat spiegando che l'indice calcolato al netto dell'energia ha registrato una variazione congiunturale pari a piu' 0,4%, mentre quella tendenziale e' stata pari a più 3,6%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -