Istat, aumenta il tasso di disoccupazione: +6,1%

Istat, aumenta il tasso di disoccupazione: +6,1%

Istat, aumenta il tasso di disoccupazione: +6,1%

ROMA - Il tasso di disoccupazione nel terzo trimestre del 2008 è aumentato di mezzo punto percentuale rispetto allo scorso ano, posizionandosi al 6,1%. In confronto al secondo trimestre 2008, al netto dei fattori stagionali, il tasso di disoccupazione è calato di un decimo di punto. E' quanto ha reso noto l'Istat, aggiungendo che il numero delle persone in cerca di occupazione ha registrato il terzo aumento tendenziale consecutivo, portandosi a 1.527.000 unità.

 

Tale crescita si spiega con l'aumento delle persone che risultano "in cerca di lavoro" e che si iscrivono agli uffici di collocamento. Significa che aumenta il numero di coloro che cercano lavoro, più di quanti ne trovano. L'innalzamento del livello della disoccupazione risente soprattutto della crescita degli ex occupati nel Nord e nel Centro e degli ex inattivi nel Mezzogiorno. Il tasso di disoccupazione del Mezzogiorno (11,1%) è rimasto molto più elevato in confronto a quello del Nord (3,4%) e del Centro (5,7%).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel terzo trimestre dell'anno il numero di occupati è risultato pari a 23.518.000 unità, manifestando un aumento su base annua dello 0,4 % (+101.000 unità), con una crescita in deciso rallentamento rispetto al recente passato Anche il tasso di disoccupazione degli stranieri è cresciuto nuovamente, passando dal 6,5% del terzo trimestre 2007 al 6,9%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -