Istat, aumenta l'occupazione grazie agli stranieri

Istat, aumenta l'occupazione grazie agli stranieri

Cala il tasso di disoccupazione in Italia. L’istat ha reso noto che nel terzo trimestre è diminuito sino al 5,6%, raggiungendo il minimo toccato nel 1992. Rispetto allo stesso periodo del 2006, l’occupazione è cresciuto dell’1,8%. Un contributo l’ha dato la componente straniera. Dei 416mila occupati in più, circa 200mila non sono italiani.


Nel terzo trimestre 2007 l’offerta di lavoro ha registrato, rispetto allo stesso periodo del 2006, un incremento dell’1,3 per cento (+328.000 unità). Rispetto al secondo trimestre 2007, al netto dei fattori stagionali, l’offerta di lavoro è aumentata dello 0,5 per cento.


L’Istat ha inoltre confermato, nella popolazione italiana, la tendenza alla permanenza al lavoro degli occupati con almeno 50 anni di età e con contratto a tempo inde-terminato (+118.000 unità). In confronto al secondo trimestre 2007, l’occupazione nell’insieme del territorio nazionale ha registrato un incremento dello 0,6 per cento.


Il tasso di occupazione della popolazione tra 15 e 64 anni si è portato dal 58,4 per cento del terzo trimestre 2006 all’attuale 59,1 per cento. Nel terzo trimestre 2007 il numero delle persone in cerca di occupazione è risultato pari a 1.401.000 unità, in calo rispetto allo stesso periodo del 2006 (-5,9 per cento, pari a -88.000 unità).


Il tasso di disoccupazione si è posizionato al 5,6 per cento (6,1 per cento nel terzo trimestre 2006). Rispetto al secondo trimestre 2007, al netto dei fattori stagionali, il tasso di disoccupazione si è ridotto di un decimo di punto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -