Italia ancora sotto tiro, lo spread vola sopra i 500 punti

L’economia italiana continua ad essere sotto attacco. E nonostante l’approvazione definitiva dalla manovra voluta dal governo Monti il famigerato spread continua a salire

L’economia italiana continua ad essere sotto attacco. E nonostante l’approvazione definitiva dalla manovra voluta dal governo Monti e la conseguente firma del decreto da parte del capo dello Stato, il famigerato spread continua a salire e a mettere in difficoltà la tenuta del nostro sistema economico-finanziario.

Alla riapertura delle contrattazioni, il differenziale tra Italia e Germania è tornato oltre i 500 punti con un rendimento superiore al 7%. Un campanello d’allarme per il nostro Paese e la sua tenuta economico-finanziaria.

Anche perché proprio per la settimana tra Natale e Capodanno in Italia sono previste due aste per 20 miliardi di titoli di stato: domani Bot per 9 miliardi e Ctz per 1,5-2,5 miliardi, giovedì Btp per 9 miliardi.

Secondo molti osservatori, a pesare sull’andamento del ‘titolo’ Italia è l’assenza di evidenti ed efficaci misure per la crescita. Lo dice, ad esempio, anche l’ex premier Giuliano Amato, secondo il quale le difficoltà proseguono “non per mancanza di disciplina, ma per mancanza di crescita".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -