L'Italia entra in recessione

L'Italia entra in recessione. Il prodotto interno lordo nel quarto trimestre 2011, rileva l'Istat nella stima preliminare, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% su base annua

(credit TM News/Infophoto)

L'Italia entra in recessione. Il prodotto interno lordo nel quarto trimestre 2011, rileva l'Istat nella stima preliminare, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% su base annua. Il 2011 ha chiuso con un Pil in aumento dello 0,4%. La crescita risulta così in forte frenata. Il risultato congiunturale complessivo è la sintesi di dinamiche settoriali del valore aggiunto positive per l'agricoltura, negative per l'industria, sostanzialmente stazionarie per i servizi.

Nel 2010 era stata pari all'1,4%. Il calo dello 0,5% su base annua è il primo dal 2009 . Nel frattempo Bankitalia ha reso noto che a dicembre 2011 il debito pubblico italiano si è attestato a 1.897,9 miliardi, aumentato di 55,1 miliardi sui 1.842,9 miliardi di fine 2010 e in calo dai 1.904 miliardi del mese di novembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -