L'Italia entra in recessione

L'Italia entra in recessione. Il prodotto interno lordo nel quarto trimestre 2011, rileva l'Istat nella stima preliminare, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% su base annua

(credit TM News/Infophoto)

L'Italia entra in recessione. Il prodotto interno lordo nel quarto trimestre 2011, rileva l'Istat nella stima preliminare, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% su base annua. Il 2011 ha chiuso con un Pil in aumento dello 0,4%. La crescita risulta così in forte frenata. Il risultato congiunturale complessivo è la sintesi di dinamiche settoriali del valore aggiunto positive per l'agricoltura, negative per l'industria, sostanzialmente stazionarie per i servizi.

Nel 2010 era stata pari all'1,4%. Il calo dello 0,5% su base annua è il primo dal 2009 . Nel frattempo Bankitalia ha reso noto che a dicembre 2011 il debito pubblico italiano si è attestato a 1.897,9 miliardi, aumentato di 55,1 miliardi sui 1.842,9 miliardi di fine 2010 e in calo dai 1.904 miliardi del mese di novembre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -