L'inflazione resta stabile al 2,6%

L'inflazione resta stabile al 2,6%

L'inflazione resta stabile al 2,6%

ROMA - Il tasso d'inflazione annuo a maggio è rimasto stabile al 2,6%, lo stesso livello già registrato ad aprile, che si conferma il più alto dal novembre del 2008. E' quanto rileva l'Istat nelle stime provvisorie, che indicano una crescita dei prezzi al consumo su base mensile dello 0,1%.

 

Secondo i dati Istat, il tasso di inflazione resta stabile al 2,6% tendenziale nel mese di maggio. Su base congiunturale si registra un incremento dello 0,1%, in rallentamento rispetto alla crescita dello 0,5% segnata ad aprile. L'inflazione acquisita per il 2011 è pari al 2,3%. L'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, si stabilizza all'1,8%.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al netto dei soli beni energetici, il tasso di crescita tendenziale dell'indice dei prezzi al consumo sale al 2,1% dal 2% di aprile. Su base annuale, la variazione dei prezzi dei beni sale al 3%, con una lieve accelerazione rispetto ad aprile 2011 (+2,9%) e quella dei prezzi dei servizi si porta al +2,3% dal +2,2% del mese precedente.

A maggio i prezzi dei carburanti dopo una lunga serie di aumenti omogenei mostrano delle oscillazioni e compare anche qualche segno meno. In particolare, la benzina è aumentata dell'11,1% (+11,0% ad aprile) su base annua e del 1,1% su base mensile. Sempre a maggio il prezzo del gasolio per i mezzi di trasporto è salito del 15,2.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -