L'Ocse: ''La ripresa è fragile''

L'Ocse: ''La ripresa è fragile''

L'Ocse: ''La ripresa è fragile''

La ministeriale dell'Ocse, presieduta dall'italiano Giulio Tremonti, ha dato il via libera al documento che fissa i dieci principi condivisi dai 36 Stati partecipanti (34 membri, compresi i 4 appena entrati, più gli ospiti Brasile e Russia) in termini di correttezza, integrità e trasparenza per rendere i mercati più forti ed equi. La dichiarazione entrerà nell'agenda dei prossimi G20, il vertice delle più grandi economie mondiali. Il protocollo include 10 principi.

 

"È importante sviluppare piani di consolidamento fiscale di medio termine credibili e trasparenti. Li attueremo in modo che non mettano a rischio la crescita", ha affermato i 34 membri nel comunicato finale della riunione annuale. "Stiamo lavorando per evitare una 'ripresa senza occupazione' e una 'crescita senza occupazione'", hanno aggiunto. Ribadito anche l'impegno alle riforme strutturali.

Tre i documenti conclusivi del vertice: un testo che raccoglie 'le conclusioni' raggiunte dai lavori, un 'riassunto della presidenza' e una 'dichiarazione condivisa' che contiene dieci principi "per la correttezza, integrità e trasparenza" nella finanza internazionale. "Il numero dei Paesi che ha firmato il nuovo documento è altissimo. Allora ti chiedi se è isolata la maggioranza o se è isolata un'eccezione", ha affermato Giulio Tremonti, dicendosi soddisfatto del risultato raggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -