La manovra frena il Pil, -0,5% nel triennio 2010-2012

La manovra frena il Pil, -0,5% nel triennio 2010-2012

La manovra frena il Pil, -0,5% nel triennio 2010-2012

ROMA - L'economia italiana subirà un'ulteriore flessione per effetto della manovra all'esame della commissione Bilancio del Senato. Secondo quanto emerge dalla tabella integrativa della ruef sull'impatto depressivo della manovra economica, presentata mercoledì in commissione bilancio al senato dal ministero dell'economia, la manovra avrà un impatto negativo sulla crescita economica pari allo 0,5% del Pil nel triennio 2010-2012. L'impatto sarà negativo dello 0,1% nel 2010.

 

La percentuale salirà allo 0,2% nel 2011 e nel 2012. Per effetto della manovra, quindi, il pil nel 2010 crescerà dello 0,9% e non dell'1% come previsto dalle ultime stime del governo contenute nella ruef. Fonti tecniche, però, hanno spiegato che l'effetto depressivo della manovra sarà compensato nel triennio per effetto della migliore evoluzione delle variabili macroeconomiche.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -