La nuova Alitalia decolla tra le proteste

La nuova Alitalia decolla tra le proteste

La nuova Alitalia decolla tra le proteste

Parte malissimo l'avventura della nuova Alitalia. La compagnia di bandiera, infatti, è stata lasciata a terra da un'assemblea di protesta organizzata da alcuni lavoratori. Dopo la firma e la presentazione dell'accordo con Air France di lunedì, martedì mattina ha preso il volo il primo aereo della nuova compagnia, ma lo ha fatto tra le proteste e i disagi. A Malpensa i lavoratori hanno protestato nell'area dei check in che dopo le 8,30 ha bloccato l'attività dei voli.

 

Ai lavoratori non piace l'accordo tra la Cai spa (la nuova società) e la compagnia aerea franco-olandese, che ha scartato un accordo con Lufthansa che avrebbe posto maggior peso e attenzione, almeno nelle intenzioni, allo scalo varesino di Malpensa. Nessun problema, invece, a Fiumicino, anche se chiaramente si fanno sentire le conseguenze delle proteste negli scali lombardi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le organizzazioni sindacali chiedono al Governo di mandare avanti la proposta di liberalizzare i diritti di traffico così da permettere ad altre compagnie di avviare nuovi collegamenti da Malpensa verso destinazioni internazionali. Tuttavia Colaninno e Sabelli nella conferenza stampa di presentazione dell'accordo hanno garantito che nei prossimi anni le rotte intercontinentali da Malpensa saliranno dalle 3 attuali a 14. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -