Lavoro, i precari in Italia sono 2,7 milioni di persone

Lavoro, i precari in Italia sono 2,7 milioni di persone

Continuano a crescere i lavoratori precari nel nostro paese. Nel 2006 hanno raggiunto la cifra di 2 milioni e 719mila persone, pari all'11,8% dell'intera forza lavoro. Il dato è emerso da uno studio del ministero del Lavoro, elaborando dati Istat e Inps, presentato dal ministro Cesare Damiano. I contratti a tempo determinato sono 2 milioni 222 mila (13,1%), mentre le collaborazioni coordinate e continuative 404 mila e i prestatori d'opera occasionale 93 mila.


Tra i motivi per cui si lavora a tempo determinato i più segnalati sono il lavoro stagionale, quello occasionale e il periodo di formazione o apprendistato. Ma il 90 per cento dei lavoratori dichiara di aver accettato queste condizioni di precarietà perché non è stato possibile “trovare di meglio”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -