Manovra, il governo incassa l'ok della Camera

Manovra, il governo incassa l'ok della Camera

Manovra, il governo incassa l'ok della Camera

ROMA - Il governo ha incassato la fiducia alla Camera sulla manovra correttiva dei conti per il 2011 e il 2012. I deputati presenti e votanti sono stati 604, la maggioranza richiesta era di 303. Per giovedì in mattinata è previsto il voto finale. "Abbiamo votato la fiducia sulla manovra e domani ci sarà il voto finale per una manovra di 50 mila miliardi delle vecchie lire, che l'Ue ci ha imposto, comporta sacrifici ma era necessaria", ha detto il premier Silvio Berlusconi.

 

Tra le principali novità del provvedimento, il blocco degli stipendi per i dipendenti pubblici, la riforma delle pensioni e i tagli per Regioni, Province e Comuni. Arriva inoltre la riduzione delle retribuzioni dei manager, la stretta sull'evasione fiscale e le assicurazioni, i tagli ai ministeri e ai costi della politica. Tra le normative quella della libertà d'impresa, i rincari dei pedaggi autostradali e la sanatoria per oltre 2 milioni di "case-fantasma".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -