Manovra Monti, nessun rincaro per le sigarette

Il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo ha chiarito infatti che è stata aumentata l'accise sul tabacco trinciato, ovvero quello che si vende nelle buste e che serve per confezionare manualmente le sigarette

Gli amanti delle sigarette possono tirare un sospiro di sollievo. Il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo ha chiarito infatti che è stata aumentata l'accise sul tabacco trinciato, ovvero quello che si vende nelle buste e che serve per confezionare manualmente le sigarette. Saranno insomma puniti solo i fumatori che usano la pipa o che si producono a mano le sigarette con le apposite cartine.

La scelta del tabacco trinciato è stata fatta perchè “negli ultimi anni c'è stato un grande aumento del consumo di questo prodotto”, ha chiarito Polillo, e perchè “abbiamo anche sfiorato la soglia critica dei 5 euro del pacchetto di sigarette, superata la quale ci sarebbe una forte caduta dei consumi e del settore”.

Il premier Mario Monti nel frattempo è tornato a difendere la struttura della manovra, che riduce il tasso di crescita dell'economia ma scongiura scenari "molto più gravi" come la capacità dell'Italia "di stare in un quadro di stabilità monetaria". Il premier ha evidenziato che gli italiani stanno capendo la necessità dei sacrifici: “l'alternativa non è la vita come sempre senza quei sacrifici ma è la vita con sacrifici molto più gravi", ha evidenziato Monti.
 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di cpfranz
    cpfranz

    Caro Monti a pagare sono sempre i soliti poveracci. Questo è proprio il classico come volevasi dimostrare, un altro passo verso la certezza che a pagare sono sempre i soliti noti poveracci e non i non noti ricconi. Perché dico questo? Secondo voi chi fuma facendosi le sigarette con il tabacco e le cartine? Elementare sono quei poveracci viziati che non arrivano alla fine del mese e cercano di risparmiare il più possibile. Detto questo Monti cosa fa, aumenta l'accisa sul tabacco trinciato per equilibrare i saldi visto che ha tolto la tassa sul posto barca nei porti a quei poveretti che hanno la barchetta corta. Non c'è limite all'indecenza, sembra che il governo stia punzecchiando il popolo per provocare una brutta reazione. L'Italia è un paese in via di estinzione.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -