Manovra, si pensa alla tassa sulle auto potenti

Manovra, si pensa alla tassa sulle auto potenti

Manovra, si pensa alla tassa sulle auto potenti

ROMA - Arrivano nuove indiscrezioni sulla manovra da circa 47 miliardi, che arriverà giovedì pomeriggio al Consiglio dei Ministri. Secondo le nuove bozze, ci sarebbero in arrivo tagli agli enti locali e alle regioni per nove miliardi di euro nel biennio 2013-2014. Le riduzioni dovrebbero essere suddivise in circa 3,5 miliardi di euro nel 2013 e 5,5 miliardi nel 2014. Prevista anche una norma che salvaguarda dai tagli i comuni "virtuosi". Attesa una stressa sulle scommesse.

 

Tale dovrebbe prevedere sanzioni penali per le attività che non hanno la licenza in regola da 20 a 50mila euro fino alla reclusione da tre a sei anni. Prevista anche la chiusura dell'attività e il sequestro del locale, in caso di condanna le attrezzature vengono confiscate. Sul fronte delle nuove entrate, una nuova misura in arrivo sarebbe un'imposta del 35% sulle attività di trading speculativo svolte dalla banche, da cui il governo avrebbe escluso i titoli di debito e gli organismi d'investimento collettivo di risparmio.

 

Il governo starebbe pensando anche a una tassa sui veicoli con potenza maggiore di 170 cavalli. Prevista anche l'imposta di bollo dello 0,15% sulle transazioni finanziarie. Sulla questione è intervenuto anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, secondo il quale "non c'è dubbio che chi prende delle decisioni oggi sulla situazione economica si prende delle responsabilità anche per domani".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il capo dello stato ha evidenziato che "bisogna avere fiducia per creare le condizioni per uno sforzo necessario a costruire una manovra di rientro dal debito entro il 2014. Vedremo che cosa arriverà dal governo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -