Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

ROMA - All'indomani del via libera del Consiglio dei ministri la manovra correttiva dei conti pubblici, l'agenzia di rating Standard & Poor's ha evidenziato come ci siano ancora "sostanziali rischi per il piano di riduzione del debito principalmente a causa della debole crescita". La possibilità è che Standard & Poor's tagli il rating sovrano sull'Italia resta una su tre, nonostante le misure correttive relative al periodo 2011-2014.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'agenzia di rating avverte che "il governo rischia di essere troppo ottimista sull'efficacia delle misure contro l'evasione fiscale", e "un lungo stallo politico potrebbe contribuire a far sforare i conti pubblici". Bene le misure per contenere gli aumenti salariali nel settore pubblico e la spesa pensionistica. Visti positivamente anche gli accordi stretti fra i sindacati e Confindustria, definiti da Standard & Poor's "un'importante passo in avanti verso la flessibilità salariale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -