Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

Manovra, Standard & Poor's: "Restano rischi per la crescita debole"

ROMA - All'indomani del via libera del Consiglio dei ministri la manovra correttiva dei conti pubblici, l'agenzia di rating Standard & Poor's ha evidenziato come ci siano ancora "sostanziali rischi per il piano di riduzione del debito principalmente a causa della debole crescita". La possibilità è che Standard & Poor's tagli il rating sovrano sull'Italia resta una su tre, nonostante le misure correttive relative al periodo 2011-2014.

 

L'agenzia di rating avverte che "il governo rischia di essere troppo ottimista sull'efficacia delle misure contro l'evasione fiscale", e "un lungo stallo politico potrebbe contribuire a far sforare i conti pubblici". Bene le misure per contenere gli aumenti salariali nel settore pubblico e la spesa pensionistica. Visti positivamente anche gli accordi stretti fra i sindacati e Confindustria, definiti da Standard & Poor's "un'importante passo in avanti verso la flessibilità salariale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -