Manovra, via libera del Senato alla fiducia: 161 i sì

Manovra, via libera del Senato alla fiducia: 161 i sì

Manovra, via libera del Senato alla fiducia: 161 i sì

Via libera del Senato alla fiducia sulla manovra. I sì sono stati 161, i no 135 e 3 gli astenuti. Il decreto legge passa ora alla Camera dove dovrebbe essere approvato definitivamente, con voto di fiducia, venerdì intorno alle 19. "Chi fa una manovra come questa vuole il bene del Paese - ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti -. Ma non ci può essere una politica italiana diversa da quella europea. La soluzione è politica o non è, è comune in Europa o non è".

 

Per il ministro "è necessario introdurre in Costituzione la regola d'oro del pareggio di bilancio". Quest'ultimo, ha avvertito, "è un vincolo assoluto". "L'aggravarsi della crisi ha reso ancora più evidente la ragione politica di questo decreto - ha sostenuto Tremonti -. Oltre alle azioni già fatte in passato anche con il decreto sviluppo, la manovra contiene 16 nuove azioni per la crescita. Il bilancio pubblico lo si fa tutto per legge, il pil no".

 

"Servono decreti come questi e come altri. Certamente - ha aggiunto - si può fare di più, sentiremo tutti ma non si può dire, perché non è corretto, che non abbiamo fatto molto per lo sviluppo. Senza la tenuta conti - ha sottolineato - non ci sarebbe stato neanche il pil che c'è stato finora".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -