Migliorano i conti pubblici: diminuito il debito nel 2007

Migliorano i conti pubblici: diminuito il debito nel 2007

ROMA – Migliorano le condizioni dei conti pubblici italiani. A fine 2007 il debito pubblico italiano è risultato pari a 1.596.762 milioni (104,0% del Pil). Alla stessa data del 2006 esso era pari a 1.575.636 milioni (106,5% del Pil). Lo comunica la Banca d'Italia. Durante il 2007 il debito delle Amministrazioni pubbliche ha oscillato tra il nuovo record storico assoluto di 1.629,216 miliardi raggiunto a ottobre, e un minimo di 1.590,791 miliardi segnato a gennaio.


Ancora in crescita le entrate fiscali. A gennaio del 2008 sono risultate pari a 31,2 mld di euro, circa 3 mld in piu' rispetto a gennaio dell'anno precedente quando erano risultate pari a 28,3 mld. E' quanto risulta dal consueto bollettino della Banca d'Italia sulla finanza pubblica. Nel mese di dicembre del 2007 le entrate erano ammontate complessivamente a 74,9 mld.


Padoa-Schioppa: meglio delle nostre stime. Il dato diffuso oggi dalla Banca d'Italia sull'andamento del debito pubblico nel 2007, diminuito di 2 punti e mezzo di pil rispetto al 2006, "e' migliore delle stime del governo e costituisce una conferma altamente positiva della validita' dell'azione di risanamento dei conti pubblici realizzata dal governo Prodi''. E' quanto afferma in una nota il ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa.


Letta: risultato straordinario. Il dato sull'andamento del debito pubblico nel 2007 reso noto dalla Banca d'Italia "e' la dimostrazione che con una politica economica determinata e diffusa nel tempo anche la madre di tutte le battaglie puo' essere vinta". E' quanto osserva in una nota il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Enrico Letta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -