Migliorano i conti pubblici, l'indebitamento scende all'8,7%

Migliorano i conti pubblici, l'indebitamento scende all'8,7%

Migliorano i conti pubblici, l'indebitamento scende all'8,7%

Migliorano i conti pubblici. Nel primo trimestre, secondo i dati dell'Istat, l'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil si è attestato all'8,7%, in calo dello 0,5% rispetto al 9,2% dello stesso periodo del 2009. Nell'anno precedente il disavanzo pubblico è stato del 5,2%. In particolare, il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è stato di -16,886 miliardi, contro un valore di -17,902 miliardi nei primi tre mesi del 2009.

 

Nel dettaglio, il saldo corrente è risultato negativo e pari a 22,852 miliardi contro un valore negativo di 21,423 miliardi nel corrispondente periodo del 2009, con una incidenza negativa sul pil pari al 6,2% (-5,9% nel corrispondente periodo del 2009). Nel primo trimestre le entrate complessive sono cresciute in termini tendenziali dello 0,3%, con una incidenza sul pil del 39,8% e inferiore a quella registrata nel corrispondente trimestre dell'anno precedente (40%).

 

Le entrate correnti hanno registrato un aumento tendenziale dello 0,1% dovuto all'effetto combinato di una diminuzione delle imposte dirette (-0,6%) e dei contributi sociali (-0,7%) e di una crescita delle imposte indirette (+0,9%) e delle altre entrate correnti (+1,6%).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -