Napolitano: ''Ripresa insufficiente''

Napolitano: ''Ripresa insufficiente''

Napolitano: ''Ripresa insufficiente''

ROMA - In Europa la "ripresa economica che tuttavia appare ancora incerta, non uniforme e complessivamente insufficiente". E' quanto ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Simposio COTEC a cui ha partecipato insieme al re di Spagna e al presidente del Portogallo. Napolitano ha evidenziato che le imprese sono il soggetto che più ha risposto alla crisi introducendo innovazione. Per l'inquilino del Colle bisogna agire per creare occupazione, soprattutto giovanile.

 

La ricerca e l'innovazione rappresentano "una decisa priorità" per l'Italia e "sfide vitali per la sopravvivenza dell'industria continentale e per il benessere dei nostri popoli". Allo stesso tempo, Napolitano ha posto l'accento su quel divario tra regioni diverse dell'Italia, tra Nord e Sud, che pesa anche nel campo della ricerca e delle risorse per finanziarla. "Non mancano i nodi da sciogliere - ha spiegato -, dal preoccupante squilibrio tra regioni diverse all'insufficienza degli investimenti in ricerca e sviluppo tuttora inferiore rispetto a quello dei principali paesi europei, fino all'elevata incidenza delle esportazioni a bassa intensità tecnologica".

 

Sulla questione della ripresa economica in Europa è intervenuto anche il presidente della Banca centrale europea, Jean-Claude Trichet. I tassi nell'area euro sono "adeguati" e la ripresa c'è pur se "moderata". "Ora più che mai i tassi di cambio dovrebbero riflettere i fondamentali economici. Troppa volatilità nei cambi ha implicazioni negative. Avremo occasione di scambiare le nostre vedute su questo tema a Washington", ha poi aggiunto Trichet.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -