Salari bassi in Italia, ultimi tra i paesi industrializzati

Salari bassi in Italia, ultimi tra i paesi industrializzati

Salari bassi in Italia, ultimi tra i paesi industrializzati

Salari troppo bassi in Italia. A confermare un'opinione già ampiamente diffusa sono i dati dell'Ocse, che mostrano come il nostro paese, con un salario netto di 21.374 dollari, si collochi al 23esimo posto della classifica dei 30 paesi dell'organizzazione economica internazionale. L'Italia si trova dietro a paesi importanti come Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Francia, ma anche ad altri stati considerati più arretrati del nostro, come  Grecia e Spagna. 

 

Gli italiani guadagnano mediamente il 17% in meno della media Ocse. Salari italiani penalizzati anche se il raffronto viene fatto con la Ue a 15 (27.793 di media) e con la Ue a 19 (24.552).

 

Polemico il commento di Cesare Damiano, ex ministro del Lavoro e responsabile di questo settore per il Partito democratico. "I dati Ocse testimoniano una verità conosciuta: che le retribuzioni nette dei lavoratori italiani sono ben al disotto della media dei 30 paesi più industrializzati. Il divario negativo è di 17 punti percentuali. Questo dimostra quanto sarebbe necessario un intervento del governo, con risorse fresche e aggiuntive".

 

Per il Governo risponde il ministro per l'Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi: "I dati Ocse sono da tenere in considerazione, ma non va dimenticato il grosso sforzo che il governo italiano ha fatto finora sul fronte dell'economia aiutando, con una serie di provvedimenti mirati, le fasce più deboli della società, le piccole e medie imprese, i giovani". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -