Sarkozy ammonisce: "L'Europa rischia di esplodere"

Non c’è una seconda chance per l’Europa: adesso o mai più. Il presidente francese Nicolas Sarkozy non usa giri di parole per porre l’accento sulla crisi che sta attraversando l’Unione europea

Non c’è una seconda chance per l’Europa: adesso o mai più. Il presidente francese Nicolas Sarkozy non usa giri di parole per porre l’accento sulla crisi che sta attraversando l’Unione europea e che rischia di mettere a rischio la tenuta della moneta unica. Il leader transalpino parla alla vigilia del super-vertice di Bruxelles, con il Consiglio europeo che si riunirà a partire da stasera fino a domattina per fare il punto sulla situazione e trovare un accordo sui nuovi trattati.

 

"Mai il rischio di un'esplosione dell'Europa è stato così grande", ha detto Sarkozy e oggi il suo ministro degli Affari Europei, Jean Leonetti, ha rincarato la dose: "La situazione è grave, l'euro può esplodere e l'Europa disfarsi. Sarebbe una catastrofe non solo per l'Europa e la Francia, ma per il mondo".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche dagli Stati Uniti la preoccupazione per la tenuta dell’Europa è grande. Lo stesso presidente Barack Obama ieri sera ha telefonato alla cancelliera Angela Merkel per esprimere tutto il proprio disagio di fronte a questa situazione. "Se un accordo tra i 27 paesi - ha aggiunto Sarkozy - non sarà possibile, allora si faccia un'intesa tra i 17 stati dell'Eurozona", ha detto Sarkò.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -