Standard & Poor's declassa Dublino

Standard & Poor's declassa Dublino

Standard & Poor's declassa Dublino

Il presidente Ue, Herman Van Rompuy, ha risposto indirettamente alle preoccupazioni della cancelliera tedesca Angela Markel che lunedì aveva evidenziato come la situazione dell'Irlanda è causa di "grande preoccupazione", invitando a "calmare le acque e passare all'azione". Nel frattempo Dublino continua a trascinare al ribasso l'euro e le Borse del Vecchio Continente. E pesa sui listini il taglio del rating irlandese da parte di Standard & Poor's da "AA-'' ad «A".

 

Secondo un analista di Citigroup citato dall'agenzia Bloomberg, la dimensione del downgrade "è stata probabilmente più modesta di quanto alcuni avevano previsto". Sotto pressione anche le Borse asiatiche. L'indice per l'area Msci ha chiuso in calo dello 0,5%, appesantito da Tokyo (-0,8%). Seul ha chiuso poco sotto la parità (-0,15%), mentre Hong Kong è salito dello 0,5% dopo il tonfo del 2,7% di lunedì. Bene Shanghai in crescita dell'1,1% e Shenzen del 2,5%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -