Sviluppo, le imprese sollecitano il governo. Berlusconi: "I soldi sono finiti"

Sviluppo, le imprese sollecitano il governo. Berlusconi: "I soldi sono finiti"

Sviluppo, le imprese sollecitano il governo. Berlusconi: "I soldi sono finiti"

"I soldi non ci sono, stiamo cercando di inventarci qualcosa". Silvio Berlusconi non usa mezzi termini per definire la situazione dell'Italia, di fronte alle pressioni delle organizzazioni economiche che chiedono a gran voce l'adozione di misure vigorose per rilanciare crescita economica e sviluppo. Misure che dovrebbero essere contenute all'interno del decreto sullo Sviluppo.ò

 

"Il testo sarà varato quando sarà convincente. Non ho particolare fretta. Conto sul varo del decreto quando ci sarà un provvedimento che sia di stimolo a sviluppo e crescita", afferma ancora il presidente del consiglio.

 

I rappresentanti delle imprese e delle banche italiane hanno sollecitato provvedimenti con una lettera firmata dal presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari, dal presidente del'Ania, Fabio Cerchiai, dal presidente dell'Alleanza delle Cooperative Italia, Luigi Marino, dal presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia e dal presidente Rete Imprese Italia, Ivan Malavasi.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -