Telecom, Letta: ''Per il governo non c'è fretta''

Telecom, Letta: ''Per il governo non c'è fretta''

ROMA – Per il governo non c’è nessuna urgenza su Telecom. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Enrico Letta nel corso della conferenza stampa dopo la riunione del Consiglio dei ministri, presieduto dal premier Romano Prodi.


"Il governo non ha affrontato il tema – ha fatto sapere Letta rispondendo alle domdande dei giornalisti -, che non era all'ordine del giorno. Il governo non vede motivi di urgenza per affrontarlo in modo straordinario". Tuttavia restano convinti nel governo quei ministri, come Antonio Di Pietro, che vorrebbero un decreto per scorporare la proprietà della Rete di telecomunicazioni dalla gestione del servizio in capo a Telecom Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come sapete - ha precisato Enrico Letta - su questa materia il rispetto nei confronti del mercato da parte del governo è pieno e totale e quindi non essendosi rilevato i motivi di necessità ed urgenza per affrontare la questione il Consiglio dei ministri non ha affrontato oggi le questioni legate alle vicende Telecom".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -