Ue, in Italia ripresa moderata

Ue, in Italia ripresa moderata

Ue, in Italia ripresa moderata

La Commissione Ue ha raddoppiato le stime di crescita nel 2010 per l'Eurozona: il Pil dovrebbe crescere dell'1,7%, contro lo 0,9% previsto a maggio. Per l'intera Unione europea la stima è passata all'1,8% dall'1%. Nell'Eurozona nel terzo trimestre la crescita del Pil dovrebbe attestarsi a quota 0,5% rispetto al trimestre precedente, mentre nel quarto è attesa una flessione dello 0,3%. La ripresa dell'Italia appare "moderata" e trainata principalmente dal settore industriale.

 

Ma "la situazione ancora fragile del mercato del lavoro continuerà a pesare sulla dinamica dei consumi privati". La Commissione prevede per il Bel Paese una crescita congiunturale per il Pil dello 0,5% nel terzo trimestre e un progresso dello 0,2% nel quarto. Riviste anche le stime sull'inflazione del 2010, portate all'1,6% dall'1,8% reso noto in primavera. Per l'inflazione dei sedici paesi dell'euo, Bruxelles passa all'1,4% dal precedente 1,5%.

 

La crescita più elevata è quella di Germania e Polonia, entrambe al 3,4% (1,2% stimato in maggio per la Germania, 2,7% per la Polonia). Seguono Olanda all'1,9% (da 1,3%), Regno Unito all'1,7% (da 1,2%), Francia all'1,6% (da 1,3%), Italia all'1,1% (da 0,8%). La Spagna è l'unico dell'elenco a trovarsi ancora in recessione: -0,3% rispetto alla stima precedente di -0,4%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -