Via libera al decreto sviluppo. Intesa sui fondi per le rinnovabili

Via libera al decreto sviluppo. Intesa sui fondi per le rinnovabili

Via libera al decreto sviluppo. Intesa sui fondi per le rinnovabili

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge con le norme per lo sviluppo. Nel contesto delle misure a favore delle imprese, il decreto sviluppo prevede una stretta sui controlli amministrativi: le "visite" in azienda dovranno essere riunite in un unico accesso che sarà semestrale e non potrà durare oltre 15 giorni. Inoltre, i militari della Guardia di finanza non potranno presentarsi in divisa, ma dovranno essere in borghese.

 

In arrivo, tra le altre cose, il credito d'imposta per le assunzioni al Sud e la ricerca e la rinegoziazione dei mutui a tasso variabile. Nel decreto c'è anche la carta di identità elettronica che dovrebbe assorbire in un chip tutti i dati dei documenti vari di cui oggi è titolare un cittadino. Inoltre è stato trovato un accordo sul nuovo testo sugli incentivi al fotovoltaico presentato dai ministri dello Sviluppo economico, Paolo Romani e dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -