L'Iran lancia missili a lunga gittata: possono arrivare in Israele

L'Iran, che con il suo presidente Mahmoud Ahmadinejad non perde occasione per pungolare l'Occidente e in particolare Stati Uniti e Israele. Due missili lanciati come esercitazione dimostrativa

Momenti di forte tensione internazionale. Ancora una volta il pomo della discordia è l'atteggiamento dell'Iran, che con il suo presidente Mahmoud Ahmadinejad non perde occasione per pungolare l'Occidente e in particolare Stati Uniti e Israele. Proprio questi due Paesi sono quelli colpiti dall'intimidazione rappresentata dal lancio di missili a lungo raggio da parte della repubblica islamica.

Si tratta, chiaramente, di una esercitazione; ma c'è qualcosa di più. Infatti questo gesto sottintende un avvertimento: e cioè che l'Iran si trova in possesso di armi in grado di colpire facilmente Israele e alcune basi americane.

Il lancio dei missili, Qader e Nour (questi i loro 'nomi') era già stato annunciato venerdì e poi smentito da qualche fonte; in realtà, però, i missili sono stati effettivamente lanciati. Resta in piedi, poi, la minaccia lanciata nei giorni scorsi di bloccare lo stretto di Hormuz, da cui transità il 40% del petrolio mondiale.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -