A Faenza il 'mondiale' della Ceramica con "Argillà"

A Faenza il 'mondiale' della Ceramica con "Argillà"

A Faenza il 'mondiale' della Ceramica con "Argillà"

Faenza conferma il suo ruolo di capitale mondiale della ceramica. Sabato 6 e domenica 7 settembre, la città romagnola ospita "Argillà Italia: mostra-mercato di ceramica, arte e artigianato", due giorni alla scoperta della ceramica e dell'affascinante lavoro dei ceramisti.  Una mostra mercato per le vie e piazze del centro storico dove si potranno ammirare i manufatti delle "botteghe del fuoco", i laboratori degli artigiani e degli artisti che plasmano e cuociono la ceramica

 

L'appuntamento è il 6 settembre dalle 10 alle 24, il 7 settembre dalle 10 alle 22,30, con ingresso libero.

 

Con 250 espositori, selezionati con attenzione alla professionalità e alla qualità delle opere fra le oltre 400 domande di partecipazione arrivate agli organizzatori, "Argillà Italia" è uno degli appuntamenti più importanti del panorama europeo. 110 ceramisti, circa la metà, arrivano dall'estero. Sono 38 i francesi, 30 gli austriaci, 25 i tedeschi e 4 gli olandesi. E poi ungheresi, inglesi, sloveni, spagnoli, belgi, greci, finlandesi, rumeni e turchi. Sono 140 gli italiani: 35 faentini e altri 35 dalle città di antica tradizione ceramica dell'Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC). Realtà come Deruta (PG), Grottaglie (TA) e Napoli. Partecipano ad "Argillà" come espositori o agli eventi organizzati nell'ambito della manifestazione tutti i maestri delle botteghe storiche di Faenza: Goffredo Gaeta, Dante Servadei, Emidio Galassi e Ivo Sassi. 

 

"Manifestazioni come "Argilla Italia", in programma in settembre, - ha sottolineato il Presidente di APT Servizi Emilia Romagna Massimo Gottifredi - allungano la stagione turistica emiliano romagnola. Faenza - continua Gottifredi - è la sede ideale per un appuntamento come la mostra-mercato perché da sempre la città romagnola è uno dei centri mondiali della produzione di manufatti in ceramica. Arrivare a Faenza nelle giornate della mostra-mercato - continua Gottifredi - offre l'occasione per scoprire un'affascinante città d'arte ricca di testimonianze artistiche e culturali e il territorio circostante."

 

A Faenza arte, artigianato e cultura sposano l'enogastronomia tipica. Da non perdere i salumi di mora romagnola, l'olio extravergine di oliva DOP di Brisighella e il Sangiovese di Romagna DOC, solo per citare alcuni prodotti (informazioni sul territorio e sui prodotti tipici sul sito internet www.terredifaenza.it).

 

La rassegna, realizzata in collaborazione con quella che si tiene con cadenza biennale nella città francese di Aubagne, vicino a Marsiglia, è organizzata dal Comune di Faenza con l'Associazione Italiana Città della Ceramica e ARTEX (Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana). La realizzazione della prima edizione di "Argillà Italia" rientra nel progetto "Keramos, modelli di sviluppo per la ceramica artistica italiana", finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (Legge 188/90). Della cordata anche la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Ravenna, la Camera di Commercio di Ravenna e le associazioni degli artigiani: C.N.A., Confartigianato ed Ente Ceramica di Faenza.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda l'estero, oltre al Comune di Aubagne, altri partner sono l'Associazione Francese Città della Ceramica (AfCC), l'Associazione Spagnola Città della Ceramica (AeCC), l'Associazione Rumena Città della Ceramica (ArCC) e il comune austriaco di Gmunden, cittadina gemellata con Faenza che ospita il Topfenmarkt (letteralmente mercato dei manufatti in ceramica), altra importante mostra-mercato del panorama europeo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -