A spasso per i borghi: San Clemente

A spasso per i borghi: San Clemente

SAN CLEMENTE (RN) - Per trascorrere un originale week-end immersi nel verde proponiamo oggi il paese di San Clemente che celebra sabato e domenica la sagra dedicata al vino Sangiovese, uno dei migliori prodotti enogastronomici della Romagna.

 

San Clemente è un piccolo paese con un grande territorio che comprende campagne ricche e ben tenute e borghi rurali dove la gente ancora vive e lavora. Il nome ha origine illustri: esso deriva infatti dal Vescovo di Roma che fu terzo successore di San Pietro dall’88 al 97 d.C. (Il toponimo risale ad un nome illustre nella storia della Chiesa, ovvero a Clemente, vescovo di Roma, terzo successore di Pietro dall'88 al 97, autore di una "Lettera ai Corinzi" di notevole rilievo storico, morto martire, in esilio in Asia Minore durante il regno di Traiano). Le origini di San Clemente si perdono nel Medioevo. Le prime notizie sul Castrum Sancti Clementis si hanno nel 962 quando Ottone I ne fece dono ai conti di Carpegna. Entrata in seguito a far parte dei possedimenti dei Malatesta, vi rimase, tranne un breve periodo, fino al 1504 quando il castello passò in mano ai veneziani. Nel 1508 la Santa Sede lo assegnò al Comune di Rimini. Il centro di San Clemente é in maggior parte racchiuso entro le mura del Castello Malatestiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Il vino è il principe di queste terre; S. Clemente è riconosciuto come un paese dove il Sangiovese è da sempre uno dei migliori della produzione romagnola. Il centro storico della città risente in modo molto evidente della struttura difensiva, che gli ha conferito il dominio medievale dei malatesta: il perimetro attuale è ancora dato dalle mura e dai bastioni, qua e là manomessi ma ancora assolutamente chiari. S. Clemente proprio perché castello antico e con una vasta giurisdizione ha per lungo tempo conteso il controllo della vallata a Montefiore e Saludecio. Oggi il paese oltre ad avere una fiorente attività agricola punta decisamente verso l’offerta enogastronomica e alle iniziative di salvaguardia delle tradizioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -