A spasso per la Romagna: Montefiore Conca

A spasso per la Romagna: Montefiore Conca

A spasso per la Romagna: Montefiore Conca

Questo week end vi presentiamo una località del riminese di grande interesse storico dove ci si può rilassare in mezzo ai tipici vicoli medievali, lontani dal traffico delle grandi città, immersi nel verde e circondati da un paesaggio mozzafiato.

 

Montefiore Conca è la capitale medioevale della Vallata del Conca e uno dei paese della Signoria Malatestina più interessanti dal punto di vista storico-architettonico. In un documento del 1136, Papa Innocenzo II cita due chiese in Castro Monte Flori: è così che Montefiore fa la sua apparizione nella storia. Il nome deriva dalla sua splendida collocazione geografica: Mons Florum, cioè Monte dei Fiori. Un nome, è stato detto, "naturalistico e metamorfotico": monte-fiore-conca. La rocca imponente con le sue linee severe che si scorgono sin dal mare assieme ai boschi e alle campagne che circondano il centro storico, fanno della località una delle più belle e suggestive del territorio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le botteghe di artigiani, gli antichi rituali, la vista dei monti dell’Appennino e di tutta la costa romagnola: contribuiscono a creare una situazione speciale dove storia e natura hanno trovato un ottimo equilibrio. Nelle terre di Montefiore abbondano le testimonianze di tempi lontani: reperti dell’Età del Ferro sul Monte Faggeto, gran quantità di reperti risalenti all’epoca Romana nel Pian di San Pietro: ma se c’è un momento storico che ancora si sente in tutto il paese è quello medioevale o, per essere più precisi, quello dei Malatesta. La struttura del centro storico ha come perno la sovrastante Rocca, le strette vie del borgo fortificato si arrotolano ai suoi piedi e convergono verso un’unica porta di accesso. La Rocca risale alla metà del 1300 e nel 1377 nacque tra le sue mura Galeotto Malatesta detto Belfiore. Oggi la città è un tranquillo centro rurale che mette in mostra con orgoglio i segni del suo passato glorioso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -