Attrezzature di sollevamento, le verifiche a carico dell’ASL

Attrezzature di sollevamento, le verifiche a carico dell’ASL

Sono titolare di un azienda che svolge attività di produzione carpenteria in ferro ed utilizzo per la movimentazione dei materiali due carri ponte con portata di 50 quintali; ho sentito che è cambiata la normativa relativa all'obbligo delle verifiche periodiche a carico dell'ASL. Come mi devo comportare?

 

Effettivamente il DLgs 81/2008, nell'allegato VII, ha variato la frequenza delle verifiche obbligatorie tenendo conto dell'anno di fabbricazione delle attrezzature di sollevamento soggette.

In particolare l'apparecchio di sollevamento materiali di tipo fisso con portata superiore a  Kg. 200 utilizzato in settori diversi dalle costruzioni, siderurgico, portuale, estrattivo, con data di fabbricazione antecedente 10 anni è soggetto a verifiche biennali mentre se la data di fabbricazione non è antecedente 10 anni è soggetto a verifiche triennali.

 

Rimangono, comunque, in capo al datore di lavoro, gli obblighi di eseguire e registrare le verifiche trimestrali delle funi e catene e di richiedere, prima della scadenza, l'effettuazione della verifica all'ASL competente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lorenzo Savarino 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -