Addio a Josè Saramago, il poeta 'scomodo'

Addio a Josè Saramago, il poeta 'scomodo'

Addio a Josè Saramago, il poeta 'scomodo'

MADRID - Lutto nel mondo della cultura. Si è spento nella sua residenza a Tias, località di Lanzarote, nelle Isole Canarie il premio Nobel Josè Saramago. Avrebbe compiuto 88 anni il prossimo 16 novembre. Affetto da leucemia cronica, l'autore è deceduto nel primo pomeriggio di venerdì. Al suo capezzale c'era la moglie, Pilar del Rio. Saramago aveva trascorso una notte tranquilla e fatto colazione. Poi ha accusato un improvviso malore, che lo ha ucciso.

 

Poeta, romanziere e giornalista, è stato l'unico autore di lingua portoghese ad avere ricevuto il Nobel per la Letteratura. Ateo confesso, ebbe problemi con il governo portoghese che rifiutò di presentare il suo "Vangelo secondo Gesù Cristo" al Premio Letterario Europeo, abbandonando per protesta il Paese e trasferendosi a Lanzarote.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -