Imprese, gli obblighi per ridurre le emissioni

Imprese, gli obblighi per ridurre le emissioni


Vorrei qualche delucidazione in merito al nuovo testo in materia ambientale riguardante le emissioni in atmosfera di sostanze inquinanti. Quali i nuovi obblighi?

 

Il nuovo testo unico D. Lgs 152/06 ha ridefinito gli obblighi per le imprese in merito alla riduzione delle emissioni in atmosfera di sostanze inquinanti. In particolare si è introdotta una scadenza di 15 anni a tutte le pratiche autorizzatorie di emissione, che dovranno periodicamente essere riviste e ripresentate con valori qualitativi e tenore di inquinanti in percentuali sempre più basse. Gli impianti già autorizzati ai sensi della vecchia normativa (DPR 203/88) dovranno ripresentare domanda di autorizzazione secondo le modalità previste dal decreto per i nuovi impianti, entro i seguenti termini: impianti con autorizzazione anteriore al 1988: entro il 31 dicembre 2010; impianti autorizzati tra il 1988 ed il 2006: tra l'1/1/2011 ed il 31/12/2014.

 

Le province adotteranno appositi calendari per l'inoltro delle domande; in carenza di essi varranno le suddette scadenze. La mancata presentazione delle domande nei termini, compresi quelli fissati dai calendari, comporterà la decadenza della precedente autorizzazione. Altra novità: l'introduzione del concetto di ‘emissione diffusa', intesa come qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa che possa causare inquinamento atmosferico. Anche le emissioni diffuse (quali sfiati delle officine, lavanderie, silos) saranno oggetto di autorizzazione e, quindi, non più solamente in merito a punti di captazione concentrata di fumi o emissioni.

Marco Zonta

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -