L'angolo del viaggiatore: da Rimini a Berlino

L'angolo del viaggiatore: da Rimini a Berlino

Dall’Aeroporto Ferderico Fellini di Rimini si può raggiungere, per tutto il periodo estivo, una delle più belle capitali europee che, negli ultimi anni grazie ai lavori pubblici a riacquistato il suo antico splendore.


Berlino fu fondata intorno al 1200 anche se inizialmente era costituita da due nuclei: Berlino e Cölln che si unirono nel 1307. Da quel momento la sua storia fu veramente ricca di avvenimenti unici ed irripetibili di cui restano segni tangibili nell’architettura stessa della città.

Nel 1701, dopo l'incoronazione di Federico I di Prussia, Berlino divenne residenza imperiale. Sotto il regno di Federico II (1740-1786) cominciò la sua riorganizzazione architettonica e nei decenni successivi sorsero le costruzioni neoclassiche di Knobelsdorff e Schinkel che hanno dato una peculiare impronta al centro storico.


Nel primo ventennio del ‘900 la città era uno dei centri culturali più fervidi d’Europa, ma dopo il ’33, anno della presa al potere di Hitler, divenne a poco a poco un rigido centro di controllo del potere, dove venivano perseguitati tutti coloro che si opponevano al regime o che il führer non considerava parte della razza ariana.

Durante gli orrori della seconda guerra mondiale e della follia nazista la città venne ridotta in macerie e il 13 agosto 1961 iniziò la costruzione del Muro di Berlino, che divise in due la città e la sua popolazione: una parte era detta “occidentale”, mentre l’altra “orientale, faceva parte degli stati comunisti. Una città spaccata in due, con famiglie, amici e parenti divisi da un muro che cadde solo il 9 novembre 1989.


In poco più di vent’anni, però, Berlino si è rimboccata le maniche per tornare ad essere una delle grandi capitali Europee a livello culturale, architettonico e sociale. Al viaggiatore Berlino si presenta oggi come una grande metropoli, che pur proiettandosi verso il futuro non ha dimenticato né la sua storia, né le sue tradizioni di cui gli abitanti stessi vanno molto fieri. Il centro storico (Mitte) si sviluppa intorno al fiume Sprea ed è suddiviso in otto zone. Il quartiere più recente è Potsdamer Platz, una zona dove troneggia il grattacielo Kollhoff, dalla cui terrazza si gode una vista mozzafiato sull'area DaimlerChrysler e sul Sony-Center con la sua cupola futuristica.
Il nuovo simbolo della città è sicuramente la cupola del Reichstag che, per la sua trasparenza è diventata simbolo della Repubblica di Berlino ed è una delle principali attrazioni turistiche perché si può percorrere interamente a piedi.

Per gli amanti dell’arte e della storia esiste poi l’imbarazzo della scelta, infatti i musei di Berlino sono numerosissimi e contengono veri e propri gioielli storici come l'altare di Pergamon e la Porta di Babilonia esposti al Pergamon Museum o il busto di Nefertiti in mostra al Museo Egizio a Charlottenburg. Di grande interesse sono anche il recente Museo del Cinema in Potsdamer Platz e il Museo Ebraico.


L’ampia offerta turistica della città è allargata anche grazie ai famosi castelli di Berlino, che sono tra gli esempi più belli di architettura prussiana: lo sfarzo barocco e la rigidità neoclassica trovano la loro perfezione nei numerosi castelli della città e dei dintorni. Impedibile è il magnifico castello di Charlottenburg, la cui Galleria d'oro è la perfetta realizzazione dello sfarzo rococò.

Emozionante è anche la visita della Berlino sotteranea con i bunkers e i tunnel costruiti nel periodo della guerra fredda e che oggi si possono vedere grazie alle guide che organizza

l’ associazione "Berliner Unterwelten e.V.", fondata nel 1987. Anche se i prezzi sono abbastanza elevati, è un’escursione assai interessante: un intrigante viaggio nel sottosuolo di una città misteriosa e affascinante.


Per gli amanti della vita notturna, poi, Berlino è un luogo ideale ricca di appuntamenti, locali e ristoranti Inn, una capitale dai mille volti e per tutti i gusti.


Potete consultare gli orari dei voli e la frequenza presso il sito dell’Aeroporto Federico Fellini di Rimini, oppure prenotare direttamente sul sito di Air Berlin.


Da sapere: per viaggiare in Germania, stato membro dell'Unione Eropea, occorre semplicemente la carta di identità valida per l'espatrio, oppure regolare passaporto. I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) chiamata Tessera Sanitaria. La moneta è l’euro.

Sul web:

> Aeroporto di Rimini

> RiminiGo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -