L'esperto risponde: estromissione immobiliare da parte dell'imprenditore individuale

L'esperto risponde: estromissione immobiliare da parte dell'imprenditore individuale

L’ESPERTO RISPONDE

Estromissione immobiliare da parte dell’imprenditore individuale

A proposito di immobili strumentali, quali opportunità fiscali prevede la Finanziaria 2008 per l’imprenditore individuale?

Viene reintrodotta la possibilità di optare, entro il 30 aprile 2008, per l’esclusione dell’immobile strumentale utilizzato da parte dell’imprenditore individuale, mediante il pagamento di una imposta sostitutiva dell’Irpef, dell’Irap e dell’Iva.


Sono, pertanto, esclusi i fabbricati non utilizzati direttamente (dati in uso o in locazione a terzi, anche tramite affitto d’azienda), i fabbricati costituenti “beni merce” (gestiti quali rimanenze) ed i terreni. Per fruire dell’agevolazione è necessario che:

- il possesso della qualifica di imprenditore al 1° gennaio 2008;

- l’utilizzo diretto dell’immobile alla data del 30 novembre 2007.

L’imposta sostitutiva dell’Irpef e dell’Irap è dovuta nella misura del 10% ed è calcolata sulla differenza tra il “valore normale” e quello fiscalmente riconosciuto.


Nel caso di immobile soggetto ad Iva, l’imposta sostitutiva va aumentata di un importo pari al 30% dell’Iva che sarebbe applicabile al valore normale del bene applicando l’aliquota propria.

L’imposta sostitutiva deve essere versata: 1) 40% entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta in corso al 1° gennaio 2007 (normalmente, di Unico 2008); 2) la restante parte in due rate di pari importo, maggiorate dell’interesse del 3% annuo, ciascuna scadente rispettivamente il 16 dicembre 2008 e il 16 marzo 2009.


Barbara Casamenti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -