La prostituta dell'orgia sadomaso chiede scusa a Mosley

La prostituta dell'orgia sadomaso chiede scusa a Mosley

La prostituta dell'orgia sadomaso chiede scusa a Mosley

Scuse pubbliche alla famiglia di Mosley, dalla prostituta coinvolta nell'orgia sadomaso. Michelle in un'intervista tv ha confessato: "Mi dispiace moltissimo per sua moglie e per la sua famiglia". Questo dopo aver incastrato, in accordo con il tabloid "News of the World", il presidente della Fia, Max Mosley. La prostituta, moglie di un agente dei servizi segreti, costretto alle dimissioni dopo lo scandalo, ha inoltre negato che si sia trattato di un'orgia in stile nazista.

 

Intanto l'Alta Corte di Londra ha condannato, giovedì, il "News of the World", per violazione della privacy, a pagare 76mila euro a titolo di risarcimento. Anche le altre signorine che hanno partecipato al video, hanno, durante il processo, negato ogni riferimento al nazismo.

 

"Mi dispiace - ha confessato la 40enne Michelle, madre di due figli - per lei e per la sua famiglia. Deve essere stata una cosa devastante. Non se lo meritava. Sono davvero molto spiacente che sia successo. Vorrei soltanto inginocchiarmi e chiedere scusa. Vorrei non averlo mai fatto".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -