Materiali da lavorazione di pietre e marmi: come smaltirli?

Materiali da lavorazione di pietre e marmi: come smaltirli?

La mia impresa effettua attività di realizzazione manufatti in marmo. Come devo trattare i rifiuti fangosi derivanti dalle operazioni di taglio?

 

I residui delle attività di lavorazione di pietre e marmi, così come le terre e le rocce di scavo ed i residui provenienti dall'estrazione di marmi e pietre, devono essere considerati rifiuti e come tali gestiti (registrazione e Mud nei casi, conferimento a recuperatori autorizzati, autorizzazioni per trasporto e stoccaggio nei casi).

 

Non costituiscono rifiuti quando si provi, mediante referti analitici, che tali materiali non contengano in media agenti o reagenti non naturali e che il loro conferimento venga effettuato per la realizzazione di un progetto che preveda il loro effettivo utilizzo all'interno di una Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), oppure secondo le modalità previste nel progetto approvato dall'autorità amministrativa competente (art. 186 D. Lgs 152/06 e seg. - L. n° 13 del 27/02/2009).

 

Marco Zonta

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -