Modelli Intrastat 2010, le principali novità

Modelli Intrastat 2010, le principali novità

Quali novità sono previste per i modelli Intrastat con periodo di riferimento 2010?

 

Per effetto del recepimento di due Direttive Comunitarie sono previste nuove regole applicabili alla presentazione degli elenchi Intrastat riferiti al 2010, mentre rimangono invariate le regole relative agli stessi riferiti all'anno 2009 e presentati nel 2010.

Le novità riguarderanno innanzitutto l'estensione dell'obbligo di presentazione di tali modelli anche  alle prestazioni di servizi rese/ricevute nell'ambito dell'Unione Europea, novità che si affianca alla individuazione dello Stato del committente quale luogo di tassazione del servizio.

 

Attualmente, infatti, l'adempimento è previsto solo per le movimentazioni di beni intracomunitarie (acquisti/cessioni), mentre dal prossimo anno  anche gli operatori comunitari che effettueranno prestazioni di servizi nei confronti di committenti comunitari saranno obbligati agli adempimenti Intrastat. La seconda novità riguarda i termini e i volumi ai fini della presentazione dei modelli riepilogativi: non saranno più ammesse presentazioni con cadenze annuali ma le cadenze saranno mensili, salvo la possibilità prevista per i singoli Stati membri di derogare a tale regola generale fissando una cadenza trimestrale di presentazione degli elenchi riepilogativi se l'ammontare delle cessioni per il trimestre in questione e per tutti i trimestri precedenti non supera l'importo di € 50.000,00. Infine va segnalato che, dal 2010, i modelli Intrastat dovranno essere presentati esclusivamente in via telematica mentre, attualmente, è prevista la possibilità di presentazione anche attraverso supporto magnetico ed in forma cartacea.

 

Stefania Cristofaro

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -